Engagement e web marketing, l’eterna lotta per l’attenzione dell’utente

Condividi con i tuoi amici su:

Alzi la mano chi non si è mai trovato a ricaricare freneticamente la propria pagina Facebook nella speranza di veder salire il contatore delle notifiche. Nel nostro approfondimento vedremo come realizzare contenuti efficaci per suscitare engagement.

Engagement” è la parola più temuta da ogni web marketer. Quanto è frustrante vedere che, nonostante i nostri sforzi, i contenuti che pubblichiamo online non hanno successo? Quella foto, che abbiamo scattato tenendo conto di ogni minimo dettaglio ma che nessuno sembra apprezzare. Oppure quel post, scritto con tanto impegno, che viene sistematicamente ignorato dai nostri follower. Eppure c’abbiamo messo così tanta passione!

Alzi la mano chi non si è mai trovato a ricaricare freneticamente i propri profili social nella speranza di veder salire il contatore delle notifiche. Per quanto quello delle vanity metrics sia un mondo tossico e fine a se stesso, è pur sempre vero che l’obiettivo dei contenuti postati in rete è quello di suscitare una reazione nel pubblico. In altre parole, creare engagement e coinvolgimento.

Nel testo “Fai di te stesso un brand”, Riccardo Scandellari ha individuato 19 elementi di base per suscitare engagement. Ne riportiamo alcuni che, a nostro avviso, aiuteranno i tuoi post ad avere successo sul web.

  • Accesso: più l’azione che l’utente è chiamato a compiere è semplice, più probabilità ci sono che accetti di farla.
  • Estetica: una bella foto o un bel video, ma anche un post breve ed incisivo, catturano l’attenzione dell’utente più di un wall of text. Provare per credere!
  • Associazione ed Appartenenza: cerca di suscitare ricordi, soprattutto positivi, nel tuo interlocutore. Allo stesso modo, fallo sentire parte di un gruppo, di una famiglia di persone come lui. Fagli capire che non è solo!
  • Fuga: cerca di far evadere il tuo pubblico dalla monotonia e dalla routine di tutti i giorni. Se si trova su Facebook o su Instagram, probabilmente cerca contenuti leggeri e divertenti!
  • Piacere e desiderio: cercate di stimolare i bisogni primari del vostro target, quali il piacere e il desiderio (anche sessuale, se il caso lo consente). Il successo è assicurato.
  • Intrigo: perché trasmissioni come “Mistero” hanno così successo? Perché l’uomo è attratto, ma anche spaventato, dall’ignoto e da ciò che non capisce.
  • Empatia: condividere determinati valori e una certa visione del mondo, ma anche esperienze e sentimenti, è un buon modo per suscitare coinvolgimento e spingere l’utente all’azione.

A questo ci sembra doveroso aggiungere un altro elemento: il valore. La vera chiave per creare engagement, infatti, è offrire al proprio pubblico contenuti di valore, che rispondano alle sue domande e arricchiscano le sue conoscenze.

La vera sfida, quindi, è riuscire a creare contenuti di valore e, nel farlo, utilizzare questi elementi. Come ci ricorda Riccardo Scandellari:

Il coinvolgimento non è una risorsa infinita, ma un fattore che si conclude con una singola idea. Va cercato ogni giorno attraverso espedienti diversi e nuove sollecitazioni.

Prova a combinare questi elementi nei tuoi contenuti online: garantiamo noi, soddisfatto o rimborsato!

Che aspetti? Se hai trovato utile questo consiglio condividilo coi tuoi amici!

Condividi con i tuoi amici su: