Categorie
Tecnologia

Dusk, gli occhiali da sole regolabili dallo smartphone

Alla scoperta di Dusk, gli occhiali da sole dalle lenti che si regolano attraverso un’app.

Dusk occhiali da sole regolabili dallo smartphone
I Dusk sono un paio di occhiali da sole che si collegano al telefono per consentirti di controllare facilmente il livello di tinta delle lenti.

La startup americana Ampere ha lanciato i nuovi occhiali da sole Dusk.

La caratteristica principale è un livello di ombreggiatura delle lenti che cambia in modo dinamico. A differenza dei modelli classici, in cui vengono utilizzate lenti fotocromatiche, qui vengono installate lenti elettrocromiche. Cambiano infatti colore e permeabilità quando ricevono un segnale di controllo dall’esterno e non sotto l’influenza della luce solare.

Adatti a qualsiasi condizione

dusk-occhiali-da-sole

Tramite il controllo via app per dispositivi mobile, è infatti possibile scurire o schiarire le lenti con un semplice tocco. Una vera e propria comoda opzione per adeguare l’occhiale a ogni situazione e ambiente, che sia una camera o in spiaggia, senza dover ricorrere ad altri accessori o a un secondo modello.

Gli occhiali hanno tre modalità: trasparente, fumé e oscurante totale. Puoi passare da una all’altra utilizzando il pulsante sugli occhiali o l’applicazione sullo smartphone. La seconda opzione è preferibile, poiché è possibile impostare un livello di oscurità arbitrario utilizzando il dispositivo di scorrimento da 0 a 100%. L’app è in grado di ricordare le opzioni preferite dell’utente e di attivarle rapidamente a comando.

Molto più di un semplice paio di occhiali

Molto-più-di-un-semplice-paio-di-occhiali

Con Dusk puoi anche ascoltare i tuoi brani preferiti o parlare al telefono: è integrato un sistema audio che evita agli altri di sentire cosa ascolti e le parole dell’interlocutore con cui dialoghi.

Ha infatti un microfono sull’asta destra, utile per attivare Siri o l’Assistente Google e un tasto per rispondere e chiudere le chiamate.

La batteria interna consente 4 ore di ascolto audio, ma la custodia ricarica le lenti fino a 10 volte.

Questo particolare tipo di custodia ha un’altra particolarità: presenta un inserto dove poter aggiungere un AirTag, che consente di ritrovare gli occhiali mediante l’app Dov’è di Apple e usare il sistema Find my network.

Condividi con i tuoi amici su: