Olden

Olden. Un nome d’arte, questo scelto da Davide Sellari, che non può non evocare la letteratura americana, in particolare il Salinger de Il Giovane Holden.

OLDEN: “Il giovane Holden di Salinger é stato il primo grande eroe letterario della mia adolescenza, e rappresenta ancora oggi un eroe anticonvenzionale nel quale mi riconosco. Togliendo l’ H, resta OLDEN, che ricorda anche il significato di “antico”, “passato.”

Si presenta così, al pubblico, Davide Sellari, giovane cantautore perugino, da un po’ di anni trasferitosi a Barcellona. “Sono andato a letto presto” [Goodfellas] è uscito il 20 novembre ed è il suo secondo lavoro discografico, pubblicato a distanza di due anni dal suo esordio ufficiale. “Sono andato a letto presto” é una citazione ed un omaggio ad un capolavoro del cinema italiano “C’era una volta in America”- racconta Olden- “ed è anche una citazione di una delle opere più importanti del ‘900,

“Alla ricerca del tempo perduto”di Proust che parla del valore e dell’importanza dell’arte che sconfigge il tempo, creando delle istantanee eterne: e questo disco, che racconta di storie, sensazioni, vissute attraverso il tempo, è il mio tentativo di sconfiggerlo.”. Un album composto da undici tracce che ha condotto Olden sul palco del Premio Tenco 2014.

Un cantautorato che si rifà alla migliore tradizione nostrana, rivisitata con autenticità compositiva e un approccio contemporaneo.

Scarica adesso!

Tuo in un solo click!

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!