Palude: il nuovo album degli Zagreb

Condividi con i tuoi amici su:

Anticipato dal singolo “Nel Buio”, esce in cd ed in digitale il nuovo e secondo album “Palude” degli Zagreb, distribuito e promosso da Alka Record Label.

Palude: il nuovo album degli Zagreb

Palude è un disco che parla della realtà vista senza il filtro degli stereotipi. La realtà raccontata in Palude è proposta da angolazioni diverse, a volte inaspettate, giocando su chiaroscuri, su dissonanze melodiche e tematiche con quel gusto grottesco che, mantenendo sempre sullo sfondo l’essenza stessa del disco, lo fanno apparire dalle tonalità a volte “mainstream” anche grazie alla splendida collaborazione in fase di produzione di Michele Guberti e Federico Viola.

La Palude è una rappresentazione di emozioni e situazioni di vita stagnanti ma al di sotto della superficie racchiude piccoli microcosmi al cui interno si sviluppano enormi drammi della quotidianità che formano, ognuno accanto all’altro, la miseria, la gioia, la disperazione, il fanatismo in un quadro generale di disarmante immobilismo.

Palude è un disco di denuncia nei confronti di una realtà che sembra governarsi da sola e che punta a far si che ci sia una costante gara a chi si arrampica più in alto schiacciando chi sta sotto appiattendo e anestetizzando tutto, impedendo che possano emergere dalla palude, appunto, le idee, le novità, le emozioni, in poche parole, la vita reale. Il disco è uno schermo acceso su esperienze reali vissute da Zagreb come un assente DeNiro in taxi driver che sputa fuori la sua essenza e le sue frustrazioni di fronte allo specchio della sua “cameretta”.

Palude è un disco figlio del primo lavoro di studio, “Fantasmi Ubriachi”, e da esso ne trae importanti insegnamenti che permettono a Zagreb di esplorare altre tematiche in una veste più matura scrollandosi addosso alcuni clichè legati alle esperienze musicali dei componenti della band. I brani scorrono su inserti di elettronica pensati in fase di creazione dei brani e perfezionati in studio.

Grande risalto viene dato alla voce che cavalca con grande intensità un groove di basso e batteria sapientemente ricercato nei mesi di registrazione. In questo disco la voce appare come lo strumento aggiunto grazie all’importante presenza melodica di appoggi e cori nell’ottica di caricare emozionalmente l’ascolto.​

I Zagreb nascono nel Marzo 2014 tra Treviso e Padova dall’insieme di 4 musicisti attivi da molti anni nella scena underground. La scrittura è in Italiano, per non nascondersi dietro facili assonanze; lo stampo dei brani è rock, tirato e influenzato dalle variegate esperienze dei quattro componenti. Iniziano le registrazioni in studio del primo singolo “Ermetico” e la programmazione live immediata porta i Zagreb a suonare in breve tempo su locali e festival travalicando anche i confini delle province di residenza e raggiungendo quasi quaranta esibizioni live da luglio 2014 ad agosto 2015.

Nel febbraio 2015 i Zagreb iniziano a registrare il primo disco ufficiale “Fantasmi Ubriachi”, presso lo studio ferrarese del noto produttore Manuele Fusaroli (The Zen Circus, Giorgio Canali, Nada, Andrea Mirò, Il Teatro Degli Orrori) assistito al banco da Federico Viola. Il disco, raccoglie frammenti di vita e rapide considerazioni, il tutto cristallizzato sapientemente dalla produzione.

Attraverso un equilibrato mix di sonorità distorte e incalzanti prettamente rock e di brani dal gusto più onirico e sospeso, la band gioca su chiaroscuri che rendono il primo lavoro in studio di Zagreb un disco completo, indirizzandoli verso un genere e una scrittura che, pur mantenendo le radici iniziali, si apre verso prospettive moderne.

“Fantasmi Ubriachi” esce il 27 Novembre 2015, con larghi consensi dagli addetti ai lavori, e inizia il “Il tuo tempo tour”, che porta la band a condividere i palchi di club e festival con Il Teatro degli Orrori, Moltheni, Appino, Lacuna Coil, Edda, Lume e molti altri.

Nella primavera/estate 2017, la band si mette al lavoro per il nuovo e secondo album, prodotto da Federico Viola e Michele Guberti presso l’Animal House Studio.

Un disco maturo e ricco di suoni freschi e scuri allo stesso tempo, composto da 10 brani in cui la band racconta a modo proprio la società e i fantasmi che si nascondono dentro ognuno di loro.

A cura di Ilaria Passiatore

[cta id=”14261″ align=”none”]

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

FAQ: la serata di apertura il 3 ottobre con i “Marta sui tub... Una nuova ricchissima stagione di concerti al FAQ, il live music club maremmano che fa tendenza. Una nuova stagione di grandi concerti al FAQ: il live music club maremmano che fa tendenza, apre la nuova ricchissima stagione invernale con i “Marta sui tubi”, sabato 3 ottobre, alle 22 e 30. Irref...
Egosystema, “Dentro il Vuoto” il nuovo disco “Dentro Il Vuoto” è il nuovo album targato Egosystema in uscita il 23 maggio 2014 per Nembo Records – Ænima Recordings. Band piemontese composta da Cristiano Gallo (voce) , Jacopo Garimanno (chitarra) , Enrico Ferdusi (basso) , Davide Cristofoli (synth e tastiere) e Davide Porcelli (batteria) ,...
Nicoletta Filella sbarca a New York con il suo nuovo videocl... Le note del pianoforte di Nicoletta Filella mandano in tilt il traffico sulla 7° strada a New York, tra lo stupore dei turisti in occasione delle riprese del nuovo videoclip girato nella Grande Mela. “Verso” è il nuovo singolo tratto dall’album Altre Me, in uscita alla fine dell’anno, che racco...
Mad Shepherd, esce il nuovo album “Monarch” I Mad Shepherd presenteranno il nuovo album live al Lanificio 159 di Roma, in esclusiva su iTunes dal 18 marzo. Il prossimo 25 marzo uscirà nei negozi e in distribuzione digitale MONARCH, il primo album dei Mad Shepherd. Il disco d’esordio della band uscirà non solo in Italia ma in tutto il mon...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!

NEWSLETTER

 

Ricevi nella tua casella di posta elettronica i contenuti più interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato!

* Questo campo è obbligatorio