Brand identity e brand image: cosa sono e come curarle

Scopri come fidelizzare i tuoi clienti e migliorare le tue prestazioni con la brand identity e la brand image.

Brand identity e brand image: cosa sono e come curarle

Negli scorsi post, abbiamo visto come strutturare un piano di comunicazione efficace e come scegliere il proprio logo aziendale. Oggi, invece, vedremo come curare la propria brand identity e la brand image.

La brand image non è altro che l’immagine del marchio o, per meglio dire, l’immagine (e l’idea) che il pubblico si fa del tuo brand e dei tuoi prodotti o servizi. La sua importanza è cruciale, in quanto la brand image ha significativi effetti sul comportamento del pubblico. Quanto più positiva sarà la tua immagine presso il tuo target di riferimento, tanto più credibile risulterai ai suoi occhi. Di conseguenza, qualunque sia il tuo core business, sarai in grado di instaurare un rapporto di fiducia e diventerai meno “sostituibile” dalla concorrenza.

Se la brand image è l’immagine percepita, la brand identity è l’immagine desiderata, ovvero l’immagine che desideri dare agli altri di te stesso. La brand identity è composta da tutti gli elementi (quali nome, logo e valori) che ti rendono immediatamente riconoscibile, definiscono la tua identità e ti differenziano dalla concorrenza.

La brand image è l’immagine percepita dal pubblico.

La brand identity è l’immagine che desideri trasmettere al pubblico.

Ci sono diversi consigli che puoi mettere in pratica per costruire in maniera efficace la tua brand identity e per influenzare l’immagine che il pubblico si fa di te e della tua azienda. In questo articolo ne illustreremo quattro che, a nostro avviso, sono i più importanti.

Scegli un core business chiaro

Innanzitutto, è importante comunicare in maniera chiara ed efficace qual è il tuo core business. Il tuo interlocutore deve sapere con chiarezza di cosa ti occupi: se vendi scarpe oppure mobili, se realizzi siti web o sei un ristorante. Inoltre, avere un’area di operazione specifica e limitata ti consentirà di aumentare la qualità delle tue prestazioni: meglio fare poche cose, ma bene, che farne tante e male!

Non solo prodotti: dai importanza alle persone!

Se gestisci un’azienda, sicuramente dovrai promuovere i tuoi prodotti e servizi con una campagna pubblicitaria adeguata, che ne mostri l’utilità al consumatore. Ma non è tutto: dietro un’azienda ci sono sempre delle persone, ed è dalle persone che bisogna partire. Ad esempio, attraverso il personal branding, puoi costruire la tua immagine e la tua reputazione per trasferirle poi sulla tua azienda (pensa a Roberto Carlino!). Allo stesso modo, è importante valorizzare i tuoi dipendenti e prestare attenzione al loro benessere: un lavoratore darà il massimo se si trova a suo agio ed è soddisfatto, e magari parlerà bene della nostra azienda ad altre persone che potranno diventare futuri clienti.

Pensa al tuo pubblico

Le persone non stanno solo dentro l’azienda, ma anche fuori: sono i tuoi stakeholders, i tuoi clienti. Pensare da cliente è la capacità che distingue gli imprenditori di successo da tutti gli altri. Prima di aprire un’attività o di gettarti a capofitto in un progetto, chiediti sempre: a chi mi rivolgo? Cosa vuole il mio pubblico? Il mio prodotto è in grado di soddisfare le sue necessità?

Non solo: una volta realizzato il prodotto e instaurato un contatto con il cliente, è il momento di creare un rapporto di fiducia. Coccola il cliente, fallo sentire apprezzato, mettilo al centro della tua strategia di business, pensa costantemente a come migliorarne l’esperienza. Vedrai che, in questo modo, non ti lascerà più andare!

Comunica i tuoi valori e la tua storia

Questo aspetto viene spesso dimenticato, ma risulta di fondamentale importanza per la costruzione della brand identity. Spesso il cliente compie le sue scelte non solo in base a fattori concreti, come la qualità del prodotto, ma anche in base ad elementi culturali e valoriali: pensa, ad esempio, all’attenzione verso i prodotti biologici o alle campagne per boicottare marchi che sfruttano il lavoro minorile. Per questo è importante pensare e comunicare efficacemente la tua storia, le tue origini, i tuoi successi e i tuoi fallimenti; ma anche i tuoi valori, i tuoi ideali, ciò che ti definisce a livello umano e come questo si traduce nella tua attività.

Non conta più solo “cosa fai”, ma anche “come lo fai”.

Se seguirai questi semplici consigli, riuscirai a costruire in maniera efficace la tua brand identity (e, di conseguenza, la tua brand image), a fidelizzare i tuoi clienti a lungo e ad ottenere un notevole miglioramento nei tuoi risultati.

Provare per credere!

Condividi con i tuoi amici su: