Le origini della festa della donna

Condividi con i tuoi amici su:

Festeggiata per la prima volta in America, la Festa della Donna è ora celebrata in quasi tutto il mondo, ma la vera nascita di tale manifestazione non è ancora molto conosciuta. Ecco la vera storia.

Le origini della festa della donna

In pochi sanno perché la Giornata internazionale della donna (questo il nome ufficiale della ricorrenza), più comunemente chiamata Festa della Donna,  si festeggi l’8 marzo di ogni anno. La celebrazione è nata per ricordare sia le conquiste sociali e politiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze che il gentil sesso ha subito e subisce tuttora nel mondo. Le sue origini, tuttavia, sono lontane e risalgono ai primi anni del ‘900, quando iniziò ad essere festeggiata per la prima volta negli Stati Uniti.

La prima Festa della Donna fu un’iniziativa a chiaro stampo socialista. Durante la II Internazionale socialista infatti, i membri del Congresso spinsero per l’organizzazione globale di manifestazioni ed eventi che promuovessero la causa delle cosiddette “suffragette”, le donne impegnate per la lotta all’estensione del voto femminile. L’invito fu raccolto dal partito socialista americano che il 23 febbraio 1909 festeggiò la prima giornata ufficiale dedicata alla Donna.

In Italia la Giornata internazionale della donna si tenne per la prima volta nel 1922, per iniziativa del Partito comunista d’Italia, che la celebrò il 12 marzo, prima domenica successiva all’8 marzo. Il 16 dicembre 1977, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite propose a ogni paese di dichiarare un giorno all’anno la Giornata delle Nazioni Unite per i diritti delle Donne e per la pace internazionale e di comunicare la decisione presa al Segretario generale. L’Assemblea riconobbe l’8 marzo, che già veniva festeggiato in diversi paesi, come la data ufficiale.

La scelta della mimosa risale invece al 1946: le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano infatti un fiore che fosse di stagione e che costasse poco, e lo trovarono appunto nella mimosa.

Ci sono molte leggende che ruotano attorno alla Festa della Donna. La versione più conosciuta (ma altrettanto falsa) vorrebbe far risalire la giornata dell’otto marzo al ricordo del rogo di una non specificata fabbrica americana in cui perirono oltre un centinaio di lavoratrici che erano state chiuse dentro lo stabile per evitare uno sciopero. Benché l’episodio detenga una certa carica emotiva e simbolica, non è comunque la vera causa dietro l’origine di questa festa.

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

IYDLIYAF: immagine di una vagina gigante dai colori ultra po... Come fa un’idea estemporanea – una vagina pop, dai tratti semplici e caramellosi - a trasformarsi da provocazione a brand di successo in tutto il mondo? Da Roma a Miami, passando per Parigi, Londra Tokio, Manila, Montréal, Rio, ecco la storia dell’adesivo più attaccato, discusso, censurato ed a...
La Vetrina Virtuale di Musica Indipendente RadioCicletta parla di Plindo, vetrina virtuale di musica indipendente Ancora un saluto a voi RadioCiclisti, adesso è il momento di parlare un pò di PLINDO.com, una vetrina musicale in cui si possono scoprire nuovi artisti e scaricare gratuitamente un singolo diverso e casuale ad ogni visita...
Una vetrina di qualità per artisti emergenti Uno spazio per gli artisti emergenti Plindo è il portale ideale anche per gli artisti emergenti perchè, come loro, spicca per originalità e creatività. E poi, Plindo nasce dalla mente di un altro giovane musicista come voi, con la stessa voglia di emergere e soprattutto la sensibilità di ascolt...
Perchè Madonna fa rima con indipendente Perchè vi parliamo del furto di Rebel Heart di Madonna - Part 2 Nel tentativo di riprendere il discorso su Madonna dopo il secondo furto di brani tratti dal suo ultimo album, Rebel Heart, mi sono accorta che poco veramente mi importava di come avrebbe reagito ancora. Perchè il tutto era già ...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!

NEWSLETTER

 

Ricevi nella tua casella di posta elettronica i contenuti più interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato!

* Questo campo è obbligatorio