Lo spot natalizio di Amazon

Un vero vicario ed un vero imam insieme nello spot natalizio di Amazon: si scambiano lo stesso dono.

Lo spot natalizio di Amazon

Una trovata pubblicitaria contro Trump? Certo è che il tema del nuovo spot natalizio di Amazon sta facendo parlare di sé. L’ultima trovata pubblicitaria di Amazon ha tutta l’aria di essere una retorica anti-Trumpiana, contro i pregiudizi e le lotte religiose. Si tratta di un annuncio destinato a promuovere il colosso del commercio elettronico, in vista del black Friday e delle feste natalizie.

Senza saperlo, il vicario e l’imam protagonisti di questo spot si scambiano lo stesso dono per Natale: delle ginocchiere per alleviare i rispettivi dolori. L’amicizia interreligiosa è al centro della campagna pubblicitaria che Amazon ha lanciato in Gran Bretagna, Stati Uniti e Germania in vista del celebre Black Friday e di Natale. Il colosso del commercio elettronico ha scelto come interpreti della réclame un vero vicario, il reverendo Gary Bradley della parrocchia inglese di Little Venice e l’imam Zubeir Hassam, preside della scuola musulmana Oadby di Leicester.

La storia raccontata è quella di un vicario ed un imam amici di lunga data che si incontrano prima delle festività natalizie. Parlano, si abbracciano, sorseggiano una tazza di tè. Dopo essersi salutati, ognuno compra all’altro qualcosa su Internet. Lo spot si conclude mostrando che entrambi indosseranno le ginocchiere che si sono inconsapevolmente regalati a vicenda per inginocchiarsi e pregare provando un po’ meno dolore. Le differenti confessioni non impediscono ai due di rispettarsi e mantenere un legame e un dialogo.

Realizzata dall’agenzia londinese Joint, la campagna pubblicitaria arriva dopo la vittoria della Brexit nel referendum di giugno e dopo l’elezione di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti, in un clima di crescenti tensioni religiose. Amazon ha sottolineato che per lavorare all’annuncio ha coinvolto il Forum Cristiano e Musulmano, la Chiesa d’Inghilterra e il Consiglio Musulmano della Gran Bretagna: istituzioni che hanno contribuito a rendere accurata e rispettosa la campagna pubblicitaria.

Articoli interessanti

Revolution! Lucca Comics & Games 2014 Record di presenze al Lucca Comics & Games, la fiera del fumetto e del gioco più famosa in Italia. In occasione del Lucca Comics & Games, anche quest’anno, la città toscana di Lucca si è riempita di colori per quattro giorni: felicità, entusiasmo e soprattutto di tante, tante persone. P...
Come costruire un’impresa con le T-Shirt È possibile avviare una vera e propria impresa oppure si possono produrre solo 10 T-shirt, farle girare e vedere come va. Il business si presta a mille declinazioni. Dove trovare le T-shirt in tinta unita e farle stampare? In Italia tanti sono i fornitori che realizzano stampe personalizzate, a...
Apple Music: finalmente lo streaming musicale È stato presentato il servizio Apple Music. Sviluppato non solo per iOS, partirà dal 30 di giugno al costo di 9,99 dollari. Era l'ora! Finalmente anche Apple si allinea ai vari Spotify, Deezer, Google Play Music All Access, Tim Music, Rdio, Napster, Tidal e così via offrendo un servizio di musi...
The Boss: il nuovo singolo di Livia Ferri Il nuovo disco di Livia Ferri si rivela in un anno di brani, a 45 giorni di distanza l’uno dall’altro: Un cammino a tappe, intenso, personale, ma non solitario. Dopo due anni dolorosi, raccontati in “Taking Care” (2012), “A Path made by Walking” rappresenta il giorno dopo. Ci si rialza dai gior...

social-network-following-popup

TI DIAMO UN BACIO SE CI SEGUI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!