Marketing indiretto: come scegliere i canali di vendita?

La vostra strategia di vendita potrebbe anche includere canali di marketing indiretto come i blog e strategie di coinvolgimento del cliente sui social media.

Marketing indiretto: come scegliere i canali di vendita

I canali di marketing indiretto sono il luogo dove si sono manifestati i principali cambiamenti nell’ultimo decennio. I canali indiretti generalmente sono utilizzati per aumentare la fama del vostro prodotto e brand. La continua evoluzione dei social media continua a modellare il panorama di brand e del marketing indiretto. Le scelte del marketing indiretto sono troppo numerose da elencare, ma ecco alcune opzioni chiave che dovreste considerare.

Quando valutate canali differenti, considerate i fattori che portano a vendere ed aumentano i profitti, come per esempio il traffico, i costi-per-impressione, i costi-per-click e i tassi di conversione. Guardate all’impatto sulle altre aree del vostro modello di business; fatevi venire dei dubbi su ogni canale potenziale, come per esempio:

  • Riusciamo a gestire autonomamente un negozio online?
  • Abbiamo un personale che supporti costantemente una strategia di social media?
  • Quanto costerà questo eventuale outsourcing e che livello di impegno comporterà?

Il punto è: il vostro sito sta veramente cercando di raggiungere tutto il mercato target oppure ha dei prodotti che in realtà potrebbero essere venduti anche attraverso il nostro Shop Online? Dovreste forse aprire un negozio oppure il vostro prodotto è più adatto alle vendite online direttamente al consumatore? Esistono dei negozi online di nicchia che sarebbero più adatti ai segmenti del vostro mercato? Trarreste beneficio dall’aggiunta di uno staff specializzato per aumentare le vendite?

La risposta dipende principalmente dai vostri clienti, dai vostri prodotti e dalle vostre risorse.

La vostra strategia di vendita potrebbe richiedere l’utilizzo di altri canali di marketing come gli spazi a pagamento all’interno di un contenuto di interesse dell’utente (display advertising); potrebbe includere partner affiliati che promuovono i vostri prodotti (vedi il nostro Shop Online), pubblicità su carta stampata, pubblicità comparativa o pubblicità di prodotti su mercati come per esempio Amazon.

Si parla di marketing indiretto online per indicare tutti quei vantaggi che un’attività economica può trarre dalla comunicazione sul web, senza praticare alcuna vendita diretta. Il semplice fatto di avere un sito web aziendale consente a un’azienda di comunicare con utenti, prospect e clienti. Se la comunicazione è in target ed è apprezzata dai destinatari, l’azienda beneficia di ritorni economici.

I principali vantaggi indiretti della presenza online per un’azienda sono essenzialmente i seguenti:

  • Visibilità. La presenza online consente a un’azienda di ottenere un ulteriore canale di visibilità. È un aspetto da gestire bene, in quanto la visibilità può anche essere un boomerang, può essere positiva ma anche negativa.
  • Acquisizione contatti qualificati. Un progetto online ben realizzato genera dei lead, la conquista di nuovi contatti qualificati, che entrano come un input nei processi commerciali aziendali.
  • Feed-back dei clienti. Il web è caratterizzato da continue interazioni tra azienda e utenti. Da questi scambi informativi, dalle statistiche del sito e dallo studio del comportamento online degli utenti, l’azienda può ottenere importanti informazioni sul mercato e sui bisogni dei clienti, da integrare con le ricerche di mercato.

Il marketing indiretto ha anche l’indubbio vantaggio di richiedere un minore investimento iniziale, quindi i rischi e le conseguenze di una strategia fallimentare online sono più contenuti, rispetto a una strategia di business diretto.

E tu cosa sceglierai per la tua attività?

Condividi con i tuoi amici su: