Come vestirsi per un colloquio di lavoro

Condividi con i tuoi amici su:

Ecco 10 consigli utili per trovare look più adatto in occasione di un colloquio di lavoro: l’abito conta e condiziona la enclothed cognition.

Come vestirsi per un colloquio di lavoro

Si dice che “l’abito non fa il monaco” ma quando si tratta di affrontare un colloquio di lavoro l’outfit giusto può davvero fare la differenza. E se è vero che il linguaggio verbale incide solo per il 10% nella comunicazione, come riportato in numerosi studi condotti da linguisti, è importante giocarsi tutte le carte nei primi secondi decisivi in cui il selezionatore inquadra il candidato ed effettua d’istinto già una prima selezione.

Il segreto? Indossare abiti in cui ci si senta a proprio agio ma che, al tempo stesso, rispettino il codice di abbigliamento di quella determinata azienda. L’attenzione al dettaglio è diventato un fattore essenziale nel mondo del lavoro: occorre dunque trovare qualcosa che stia bene e che trasmetta un’immagine positiva di se stessi.

I principi ispiratori nella scelta del giusto look devono essere essenzialmente due: ordine e accuratezza. Qualunque cosa si decida di indossare, è importante che sia pulito, stirato e privo di difetti: una macchia, un bottone che pende o peggio ancora uno strappo sono assolutamente vietati e significherebbero il fallimento del colloquio.

Ecco 10 consigli per un look perfetto!

  1. Assicurarsi che i vestiti siano puliti e stirati.
  2. Evitare abiti visibilmente troppo stretti, che non si adattano al proprio fisico.
  3. Evitare i colori troppo sgargianti.
  4. Evitare accessori e gioielli troppo vistosi, oppure profumi e dopobarba troppo persistenti.
  5. Indossare scarpe pulite e non usurate. Gli uomini sono invitati ad evitare sneakers e optare per un paio di stringate classiche. Mentre alle donne si consiglia di non indossare tacchi eccessivamente alti e sandali.
  6. Assicurarsi di indossare una cintura coerente con l’outfit e possibilmente abbinata al colore delle scarpe.
  7. Presentarsi con capelli e barba in ordine.
  8. Assicurarsi di avere le mani curate tenendo presente che sono la parte del corpo maggiormente esposta durante il colloquio.
  9. Considerare che non esistono colloqui informali. Nel dubbio meglio “eccedere con le formalità”.
  10. Essere se stessi, la cosa più importante.

Qualunque sia il lavoro, non essere impersonale. Nonostante i consigli portino tutti a essere il più possibile discreta, aggiungici del tuo, un tocco personale che ti farà notare. Il tocco di colore vivace che ami, ma senza esagerare, il gioiello che ami di più, l’accessorio che colpisce senza distogliere l’attenzione da te…​

​Un buon modo di aggiungere un tocco personale può essere persino scegliere la ventiquattrore o la borsa giusta, dove magari tieni il tablet o il curriculum… sicuramente finirà sotto gli occhi di chi ti esamina, per cui sceglila bene, e fa che completi il tuo look in modo sorprendente o particolare!

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

Che pijiama portare in vacanza? Tute e pijiama: due capi di punta anche nel guardaroba femminile dell'estate! La tuta e il pijiama (o pigiama), due pezzi da novanta del guardaroba di stagione, due capi che non possono mancare nella valigia delle vacanze, riletti con tessuti più spessi anche per la versione invernale. Il pijia...
Carolina Herrera: la stilista Carolina Herrera, che dal 1981 ad oggi, con ben due marchi all’attivo, non smette di donarci perle indimenticabili. Nata a Caracas, in Venezuela, e naturalizzata statunitense, Carolina Herrera, nome completo Marìa Carolina Josefina Pacanins y Niño e conosciuta anche come Marchesa di Torre Casa,...
Nato in Italia , il brand salernitano produttore di camicie ... Nato In Italia lancia il nuovo sito internet e debutta nell’ecommerce Nato in Italia , il brand salernitano produttore di camicie ed abiti sartoriali made in Italy dallo stile unico ed irripetibile, debutta nell’e-commerce attraverso il lancio di un nuovo sito Internet dedicato alla vendita onl...
La nuova linea di Benetton firmata da Stella Jean Stella Jean è la stilista scelta da Benetton per la sua prima collaborazione con un designer esterno. La capsule disegnata da Stella Jean per United Colors of Benetton rielabora il concetto di maglieria con una collezione knitwear tutta al femminile ricca di sfumature e significati. Come sempre...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!