Matera Capitale Europea della Cultura

Condividi con i tuoi amici su:

Strano giorno per designare una Capitale Europea della Cultura, penseranno i superstiziosi, ma noi crediamo veramente in Matera

Matera Capitale Europea della Cultura 2019

Venerdì la mia giornata è iniziata in modo pessimo, almeno secondo mia nonna. Dopo aver fatto colazione sono uscita per fare un giro; tornata a casa, appoggio il cappello sopra il letto: e uno! Vado in cucina, inizio a preparare il pranzo e accidentalmente mi cade del sale a terra: e due! Penso a mia nonna e alle sue simpatiche superstizioni e… Oh, no! Oggi è pure venerdì 17, mi dico, lei starà tutto il giorno chiusa in casa per paura di vedere un gatto nero attraversarle la strada. Io invece apprendo che è stata annunciata la Capitale Europea della Cultura per l’Italia: la meravigliosa città di Matera.

Iniziativa nata nel 1985 con l’intento di promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico e culturale dei Paesi membri dell’Unione Europea, in Italia ha già visto due città assegnarsi tale titolo: Firenze nel 1986 e Genova nel 2008. Per il 2019 designata insieme a Matera è la città bulgara di Plovdiv. Ogni anno, infatti, vengono scelte a rotazione due città ambasciatrici della cultura tra i paesi appartenenti all’Unione. Lo scopo è, appunto, sostenere le città coinvolgendo e incoraggiando attivamente i cittadini alla riscoperta e alla promozione del territorio, anche attraverso un rilevante contributo economico.

Forse questa notizia potrà far cambiare idea a mia nonna, facendole comprendere che aver la consapevolezza delle bellezze lasciateci dai nostri avi, esserne orgogliosi e valorizzarle al meglio è molto più importante dell’aver paura di alzarsi dal letto con il piede sinistro o buttare un po’ di sale a terra. Forse un giorno si convincerà che la superstizione non esiste.

Intanto auguro quindi buona fortuna a Matera e ai suoi splendidi Sassi. Facciamo le corna.

Giada Divulsi

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

Dal riciclo al riuso: a Natale è upcycling mania La tendenza ha un nome, si chiama upcycling-mania, ovvero l’arte di dare nuova vita, rinnovate funzioni e un nuovo valore estetico agli oggetti già utilizzati. Più che il vecchio riciclo ora va di moda il riuso: non si butta via niente ma anzichè l'assai poco chic ricollocazione del pacco magar...
Siete pronti a sfoggiare un look da paura per Halloween? Costumi mostruosi e look da paura per la notte di Halloween: dal trucco ai capelli, dagli abiti agli accessori idee per trasformarsi! Bisogna essere, come sempre, ben preparati per festeggiare e non sfigurare ad Halloween:  non temete shopping victim, abbiamo trovato tante soluzioni per non tra...
Giulia Regain Luxury Dj: quando la musica si fa impresa Un progetto d’innovazione culturale e luxury che mette al centro la musica, come veicolo di contenuti imprenditoriali: questa l'idea di Giulia Regain Luxury DJ. L’abbiamo incontrata alla Fiera Vitrium di Milano, mentre si esibiva allo Stand della Logli Massimo S.p.a., si chiama Giulia Regain Lu...
Basta uomini barbuti, si torna ai baffi! I baffi sono particolarmente di moda tra i divi di Hollywood, ma anche tra quelli di casa nostra: occhio però non stanno proprio bene a tutti. La moda hipster con barbona da motociclista è giunta al tramonto e sono i baffi il nuovo accessorio maschile più versatile, trasformista e ad alto tasso...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!

NEWSLETTER

 

Ricevi nella tua casella di posta elettronica i contenuti più interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato!

* Questo campo è obbligatorio