Tutte pazze per “La Valigia Rossa”

Condividi con i tuoi amici su:

Sex toys a domicilio, con “La Valigia Rossa” i desideri non sono più un tabù.

Tutte pazze per “La Valigia Rossa”

Siamo di fronte ad un nuovo fenomeno, che negli ultimi due anni tra città e provincia ha già coinvolto direttamente qualcosa come duemila persone. Tutte donne. Il titolo è intrigante: La valigia rossa. È quella che arriva a casa per una vendita a domicilio convocata da una vostra amica. Quando si apre, però, niente aspirapolveri, robot da cucina o contenitori di plastica per conservare gli alimenti. Resta solo la plastica, ma sotto altre forme, quelle di oggetti erotici femminili.

La Valigia Rossa è un’azienda specializzata nella vendita a domicilio per “il benessere e la salute sessuale”, come ci tiene a sottolineare il marchio nato in Spagna come “La maleta roja” che ora sta spopolando in Italia.

Si pagano pochi euro per assistere a due ore di presentazione, dove vengono passati in rassegna oggetti di ogni genere. Solitamente si parte da dalla cosmesi, ovvero creme sensuali, colorate e di diversi sapori. Cose da guardare, assaggiare, annusare. Le donne le provano sulle mani, vedono l’effetto che fa, si confrontano.

Dall’eros si passa all’erotismo, con oggetti che attivano la fantasia della donna per utilizzo personale o per risvegliare la vita di coppia. Sono quelli che si chiamano sex toys, dei generi più vari: da quelli tradizionali a quelli più vari, per forme e dimensioni. I più amati? Quelli da borsetta, ne abbiamo uno in versione pocket molto carino, tempestato di brillantini. Per la coppia funziona molto un dispositivo indossato dalla donna che può essere telecomandato soltanto dall’uomo.

Se volete organizzare una riunione da voi, fatelo: ne vale davvero la pena. E non aspettate che arrivi per forza un addio al nubilato o qualcosa di simile: fatelo per il semplice piacere di condividere un momento divertente e liberatorio con le amiche; scoprirete che la sessualità vissuta con creatività è davvero rigenerante.

Se la cosa vi imbarazza comunque un po’, mentre ci pensate date una lettura al libro LOVE TOYS di Valeria Benatti.

Il libro è una storia molto molto leggera, perfetta come passatempo, e racconta di una donna che perde il lavoro e decide di dare una svolta alla sua vita vendendo sex toys a domicilio. La cosa divertente è che nella confezione del libro è già compreso un rossetto vibrante per cominciare a prendere confidenza con la materia.

La Valigia Rossa collabora con l’Istituto di sessuologia clinica (Isc), con la Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (Fiss), ed è molto attiva sul piano socio-pedagogico. In questi anni di lavoro sul campo ha sviluppato collaborazioni, oltre che con la Lila, con l’Aism (Associazione italiana sclerosi multipla), e l’Aidos (Associazione italiana donne per lo sviluppo).

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

“Giuro che quest’anno lo faccio!”. Anno nuovo, vecchi propos... 5 consigli per rispettare i buoni propositi del nuovo anno. Ci siamo gente, i tappi di sughero sono stati lanciati sulla luna da una settimana ormai ed è tempo di promesse come sempre. Con il bicchiere di spumante in mano, abbiamo sentito una musica trionfale provenire dal nostro animo rivoluzi...
A Natale siamo tutti più… miopi! Occhiali! Si avvicina il periodo delle feste: donare oggetti utili è sempre la scelta migliore, e gli occhiali sono un'ottima idea regalo! Le feste si avvicinano. Cene con parenti, l’alberello con i nastri, le lucine per tutta la città, le persone fastidiose che corrono da un negozio all’altro manco foss...
Pensi di sapere proprio tutto sui calzini? A quando risalgono i primi calzini? Perché col tempo si sono accorciati? È vero che Einstein li detestava? Curiosità sui migliori amici dei tuoi piedi. I calzini più antichi sono egiziani (in foto) e risalirebbero al periodo tra il 250 e il 420 a.C. A quel tempo pare venissero indossati coi san...
11 problemi che si possono affrontare con la musica Non c'è situazione che la canzone giusta non possa accompagnare. La musica sa "caricarci", consolarci, tenerci allegri. Ma può trovare anche diverse applicazioni scientifiche, perché agisce sulle zone più remote e primitive del cervello. Ecco le più curiose. Udito. In certi casi, l'ascolto cont...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!

NEWSLETTER

 

Ricevi nella tua casella di posta elettronica i contenuti più interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato!

* Questo campo è obbligatorio