Life is hard, life is cool

Condividi con i tuoi amici su:

Life is hard tratto dall’album “Here” di Edward Sharpe and the Magnetic Zeros, 2012

Life is hard, life is cool

Dopo la fine della relazione con la sua fidanzata, Ebert inizia a scrivere un libro che tratta di una figura messianica, chiamata “Edward Sharpe”. Secondo Ebert, Sharpe “è stato mandato sulla Terra per guarire e salvare l’umanità…, ma continua a farsi distrarre dalle donne e a innamorarsi”.

Non è solo l’inizio di una favola romantica ma la vera storia del protagonista di questa mia rubrica. Mi piace constatare per l’ennesima volta come le scoperte fin qui introdotte non abbiano mai disatteso una certa corrispondenza fra la musica e il romanticismo delle vite private dei suoi protagonisti. E Infatti…

… successivamente Ebert incontra la cantante Jade Castrinos in un caffè di Los Angeles, con la quale nell’estate 2009, insieme ad un gruppo di musicisti (Edward Sharpe & the Magnetic Zeros) compiono il loro primo tour in giro per il Paese a bordo di un bus.

Un incontro importante, dunque, destinato ad un seguito di successo e soprattutto a realizzare nella realtà la favola di un nuovo grande amore; nel caso di Edward quello per la musica da estendere a quanti incontrerà nel suo cammino.

Il gruppo è formato da numerosi componenti (fino a 12) che ne fanno parte in modo più o meno stabile e le loro canzoni sono caratterizzate da elementi rock, folk, gospel, fino al Rock psichedelico.

Lo stile del gruppo richiama fortemente il movimento hippie degli anni ’60 e ’70 e come scrivono sul loro stesso sito:

But at its roots, the album shows a band evolved and hopeful for the future.

All’album di debutto, Up from Below, del luglio 2009 segue nel maggio 2012 il secondo album, Here, presentato come il precedente al David Letterman Show e nel luglio 2013 il terzo, dal titolo omonimo, Edward Sharpe and the Magnetic Zeros.

Li ho scoperti ad una puntata del David Letterman Show e sono rimasta affascinata dalla loro esibizione tanto grezza e istintiva quanto intensa e travolgente. Altro brano divertente e piacevole che potrebbe risuonare anche a voi altrettanto familiare è Hom, colonna sonora dello spot TV Peugeot 2008 del Maggio 2013.

Le loro liriche sono semplici e ironiche, comunque piene di positività e impegno. E’ attraverso gruppi come questo che si può avere il piacere di riscoprire il potere della musica al di là di quello personale o puramente edonistico.

Edward Sharpe & the Magnetic Zeros sostengono, fra gli altri, The Voice Project, un movimento pacifista intenzionato a utilizzare la musica per realizzare cambiamenti sociali di grande portata, alleviare le sofferenze e promuovere il rispetto dei diritti umani in tutto il mondo.

E allora con la stessa magica ironia che gli è propria, concludo con un’altra citazione in risposta a chi si starà chiedendo se la vita non sia davvero troppo dura, se anche la musica deve concorrere ad alleviarne il peso…

La vita è più facile se si teme soltanto un giorno alla volta. (Charlie Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000)

Life is beauty through and through
Life is sunny, life is cool
Life is even easy too
But if my word is to be true
Life is something to behold
But if the truth is to be told
Let us not leave out any part
Do not fear, it’s safe to say it here
You will not be called a weakling
Nor a fraud
For feeling the pain of the whole wide world
You want to help but can’t help the feeling you cannot
And it’s killing you while you’re just trying to smile from your heart
So go on, say it, on the same knees you’re praying
Yes, life is hard

[Hook]
Come celebrate
Life is hard
Come celebrate Life is hard
All life is all we are

Celebrate it in the sun
Promenade it with everyone
Elevate it in a song
And I’ll be there to play it, don’t get me wrong
When I feel like dying and being gone
When life is hard
There’s just one thing, let’s not forget
Yes! Life is it!

Life is it, life is it, it’s where it’s at
It’s getting skinny, getting fat
It’s falling deep into a love,
It’s getting crushed just like abut
Life there’s no love, it’s getting beat into the ground
It’s getting lost and getting found,
To growing up and getting round
It’s feeling silence, feeling sound
It’s feeling lonely, feeling full
It’s feeling oh so beautiful!
Yes!

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

Robert Pattinson: Let me sign Let me sign, dalla saga di Twilight, 2008 Mi è capitato di recente di partecipare ad una serata fra amici dedicata alla visione completa della saga di Twilight e rimanere colpita da un brano in particolare della colonna sonora, dal titolo "Let me sign". E' successo che in un primo momento no...
Tormentone estate 2013? E voi avete già scelto il vostro Tormentone estate 2013? Tanti portali di musica, ma anche siti generici, si sono già ampiamente dibattuti sull'argomento, propinando, come all'arrivo di ogni estate, i loro sondaggi sull'argomento. Come sempre molti i favoriti sia per posizione in classifica ...
Man in the mirror Man in the mirror, Bad, Michael Jackson, 1987 La canzone è spesso citata nei riferimenti al risultato del cambiamento del corpo di Michael Jackson, ovviamente in senso negativo; ma ascoltando questo pezzo a distanza di tempo dalla sua scomparsa, quell' "uomo nello specchio" sembra assumere conn...
Lykke Li: I Follow Rivers I Follow Rivers, tratto dall'album Wounded Rhymes, Lylkke Li, 2011 A soli 22 anni la svedese Lykke Li è una delle più giovani promesse dell'indie pop mondiale. Comincia a diventare sempre più popolare tra gli appassionati di musica indipendente grazie alle sue partecipazioni al Coachella Valley...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!

NEWSLETTER

 

Ricevi nella tua casella di posta elettronica i contenuti più interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato!

* Questo campo è obbligatorio