Django Unchained: Who did that to you!

“Who did that to you” (John Legend), tratta dal film “Django Unchained” di Quentin Tarantino, 2012

Django Unchained_Plindo

Il brano “incriminato” per la sua forza trascinante porta il titolo “Who did that to you”. Tanto per sottolineare il calibro degli artisti coinvolti, interprete dalla voce penetrante e tagliente è John Legend; compositore, un certo Paul Epworth, quello di “Rolling in the Deep” (Adele).

Il film è l’ultimo di Quentin Tarantino, “Django Unchained” dove la colonna sonora diventa protagonista dentro le scene, enfatizzandole fino a dettarne il corso. Tutti i brani catturano l’attenzione dello spettatore, già duramente provata (per chi non è proprio un “Tarantino addicted”) dall’incalzare di scene “irresistibilmente” cruente.

E il brano “Who did that to you” in particolare, giunge come un sollievo nella svolta risolutiva del film, ad accompagnare Django nella sua corsa finale verso la vendetta. Che si trattasse di una voce nera, in completa simbiosi con la scena del film, non ne avevo dubbi, meno scontata la scoperta del suo autore dato che non lo seguo affatto.

Insieme a Freedom (di Anthony Hamilton con Elayna Boynton), il brano di John Legend è emozione pura!

Il sentimento della vendetta è così grato, che spesso si desidera d’essere ingiuriato per potersi vendicare, e non dico già solamente da un nemico abituale, ma da un indifferente, o anche, massime in certi momenti d’umor nero, da un amico.

Now I don’t take pleasure in the man’s pain,
But my rage will come down like the cold rain.
And there won’t be no shelter, no place you can go.
So put your hands up, time for surrender,
I’m a vigilante, my law’s defender,
You’re a wanted man, here everybody knows.

You better call the police, call the coroner,
Call up your priest, have it for you.
Walk in no peace when I find that fool
Who did that to you, yeah,
Who did that to you, my baby,
Who did that to you,
Gotta find that fool who did that to you.

a cura di Kuokoa

 

Articoli interessanti

Asaf Avidan: One Day/Reckoning Song One Day/Reckoning Song è la resa dei conti per Asaf Avidan Scritta alla fine di un'altra storia, in un momento di quelli che sembrano poter pronunciare solo parole d'odio, rancore e tristezza, questo brano stupisce per la sua amara dolcezza tanto da confondere le idee. Ad un primo ascolto spensiera...
Bryn Christopher: The Quest The Quest dall'album My world di Bryn Christopher, 2008 Bryn Christopher apre i concerti di Amy Winehouse nel 2007 e May J. Blige nel 2008 ma la sua avrebbe potutto essere un'esibizione da headliner data la sua incredibile bravura. E' un fenomeno, ma uno di quelli, aihmè, che sembrano destinati...
Good Rocking Tonight: Little Tony R.I.P. Evasioni nostalgiche e fenomeni revival fino all'addio a Little Tony Mentre tecnologia e innovazione finiscono col dominare progressivamente ogni aspetto del nostro vissuto quotidiano, c'è un angolo remoto della nostra memoria storica nostalgico e sentimentalista, teso ciclicamente a rivivere p...
My Evolution is to Shoot for the Stars The King is dead but the Queen is alive, The Truth about Love, Pink, 2012 La regina è sopravvissuta perchè non si accontenta, e così continua la sua evoluzione. Perchè sia davvero tale, non serve trovare "di più", quanto cercare "di meglio". E puntare alle stelle è il minimo che si possa fare ...

social-network-following-popup

TI DIAMO UN BACIO SE CI SEGUI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!