Barbecue che stranezza!

Condividi con i tuoi amici su:

Il barbecue ha una storia originale e ad oggi continua a evolversi con ricette leggere e ingredienti insoliti, senza togliere niente a quell’irresistibile sapore affumicato…

Barbecue che stranezza!

L’origine del termine Barbecue si ricollega ai primi esploratori spagnoli che giunsero nei Caraibi, dove scoprirono che le tribù indiane dei Taino usavano una tecnica di cottura delle carni molto particolare… . Questa tecnica consentiva di conservare le carni a lungo anche nel clima locale davvero poco favorevole.

Disponevano il cibo su di un graticcio di legna sospeso sopra uno strato di braci di legna. La cottura era lenta, e lo scopo del graticcio era quello di tenere la carne distante dal suolo e dalla contaminazione di insetti ed altri animali. d’altra parte il fumo teneva lontani insetti volanti e contribuiva alla lunga conservazione degli alimenti.

Gli stessi tipi di graticci pare venissero usati anche per dormire ed il loro nome nella lingua locale suonava agli spagnoli come “barbacoa”!

La cottura su barbecue, in alternativa a quelle al forno e alle fritture, presenta un impatto positivo notevole sulla qualità del cibo, esaltandone alla grande i sapori. Lo stesso cibo presenta un ridotto contenuto calorico perché il grasso contenuto in esso fuoriesce durante la cottura.

E che dire poi del valore nutrizionale? Gli alimenti grigliati sostano di meno a contatto col calore e di conseguenza non disperdono troppo le vitamine, i sali minerali e altri nutrienti importanti!

Allora stupite i vostri amici con un barbecue originale e la ricetta di Plindo: spiedini speziati con lime, mandorle e salsa barbecue al miele.

Ingredienti:

  • Salsa Barbecue al miele;
  • 1 petto di pollo di circa 700 gr;
  • 1 cipollotto;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 2 lime;
  • spezie in polvere;
  • 2 rametti di timo;
  • tabasco;
  • 20 gr di scaglie di mandorle;
  • olio extra vergine di oliva;
  • sale e pepe;
  • insalatina.

Pulite il petto di pollo e tagliate le 2 metà a cubotti di circa 3 cm di lato, quindi disponeteli su una teglia. Versate in una ciotola 3 cucchiai di olio, il succo dei lime filtrato, i rametti di timo, l’aglio e il cipollotto, puliti e tritati, qualche goccia di tabasco, sale e pepe.

Mescolate, poi irrorate il pollo con la marinata, coprite con la pellicola e fate riposare al fresco per almeno 3 ore. Sgocciolate i pezzi di pollo dalla marinata e infilzateli su spiedini di legno, mesi a bagno in acqua fredda per 10 minuti in modo che non brucino in cottura.

Scaldate a fuoco medio la bistecchiera, una padella antiaderente o il vostro barbecue , spolverizzatela con sale fino e cuocete gli spiedini per 8-9 minuti, girandoli su tutti i lati. Intanto, fate dorare le scaglie di mandorle in un padellino antiaderente senza grassi, mescolando per 4-5 minuti.

Disponete gli spiedini nei piatti, spolverizzateli con mandorle e serviteli accompagnando con foglie di insalatina e salsa barbecue al miele.

Ci siete riusciti?

Preparate la ricetta e pubblicate le foto delle vostre creazioni qui sotto nei commenti!

Condividi con i tuoi amici su:

Articoli interessanti

Semi di Chia, per una dieta virtuosa I semi di Chia sono perfetti per la dieta perchè favoriscono il senso di sazietà e apportano numerose sostanze nutritive essenziali per la salute. I semi di chia sono fonte di calcio e di omega3; sono, inoltre, ricchi di acidi grassi polinsaturi considerati benefici per il cuore, la vista e il ...
Acciughe ripiene al pecorino e limone Chi ha detto che d'inverno dobbiamo necessariamente ripiegare su carni, lunghe cotture e altri piatti pesanti? Ecco una ricetta a base di acciughe altrettanto caldo e saporito! Da sempre considerato un mese austero, Gennaio si porta via gli eccessi delle feste e con il suo clima rigido invoglia...
Alici nel piatto delle meraviglie Prodotti freschi disponibili sono perfetti per stuzzicare il vostro estro in cucina, assicurandovi tanta cremosità. Provate la Vellutata di fagiolini con alici croccanti! Come tutto il pesce azzurro, anche le alici sono fonte di grassi omega-tre, proteine, riboflavina, niacina, calcio, ferro, f...
Soupe à l’oignon gratinata: una zuppa buona e antica La ricetta della Soupe à l'oignon: scopri come realizzare questa zuppa secondo la tradizionale ricetta francese. Pochi passaggi per un piatto raffinato. La zuppa di cipolle con fettine di baguette gratinate è un piatto tipico della tradizione francese ma forse in pochi sanno che si consumava gi...

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!

NEWSLETTER

 

Ricevi nella tua casella di posta elettronica i contenuti più interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato!

* Questo campo è obbligatorio