Ferragosto: caprese di anguria con rucola e aceto balsamico

Condividi con i tuoi amici su:

Ferragosto, cosa preparare per la festa più amata dagli Italiani.

Ferragosto: caprese di anguria con rucola e riduzione di aceto balsamico

La nostra ricetta di Ferragosto, come la stessa festa, rappresenta l’unione di due mondi sacro e profano. La festa si rifà ai sacri riti della religione cristiano cattolica della Madonna Assunta in cielo ma trae la propria origine in epoca pagana, quando venivano festeggiati, adorati, onorati e ringraziati per il raccolto, la madre terra e gli dei protettori.

E la nostra ricetta di Ferragosto rivisita la classica caprese, un rito tutto estivo, in chiave insolita e azzardata con l’anguria al posto dei classici pomodori.

Innanzitutto, come capire se un’anguria è buona? La buccia deve presentarsi ben tesa e non avvizzita; provate con un’unghia a graffiarla, se si stacca la buccia facilmente, è buona! Battete con le nocche per sentire se il suono è nitido, non deve essere sordo e per essere a maturazione giusta deve essere sufficientemente pesante, considerando la quantità di acqua al suo interno. Un altro piccolo trucco è controllare che il punto dove il frutto poggiava sul terreno durante la maturazione sia di un colore giallo crema, e non bianco o verdastro indice che il frutto non è ancora maturo.

Se invece, come per la nostra ricetta di Ferragosto, vi basterà anche solo una porzione di anguria, verificate che la polpa sia di un bel rosso brillante, con semi maturi di colore marrone scuro o nero. L’abbondanza di semi bianchi significa che il frutto è stato raccolto troppo presto.

Ingredienti:

  • 1 fetta grande di anguria;
  • 500gr di mozzarella di bufala Campana DOP;
  • 2 dl di aceto balsamico;
  • 1 dl di aceto di vino rosso;
  • zucchero semolato;
  • olio extra vergine di oliva;
  • rucola;
  • sale e pepe.

Versate i 2 aceti in un pentolino, unite 1 cucchiaio di zucchero, portate a ebollizione e fate ridurre il composto, cuocendolo a fiamma bassa per circa 30 minuti, finchè avrà una consistenza cremosa.

Intanto, tagliate la mozzarella a fette di circa 1,5 cm di spessore e disponete ad asciugare su fogli di carta assorbente da cucina sovrapposti.

Tagliate l’anguria a fettine di circa 1,5 cm di spessore con un tagliapasta a forma di stellina di circa 6 cm. Disponete sui piatti le stelline di anguria alternate alle fette di mozzarella, salate e pepate, irrorate con un filo d’olio e la riduzione preparata, poi decorate con le foglie di rucola e servite.

L’anguria è il frutto dell’estate per eccellenza, grazie alle sole 20 calorie per 100 gr e al suo alto potere dissetante e depurativo.

Buon Ferragosto!

Ci siete riusciti?

Preparate la ricetta e pubblicate le foto delle vostre creazioni qui sotto nei commenti!

Condividi con i tuoi amici su:

SEGUICI ANCHE SUI SOCIAL NETWORK.

È sufficiente un solo click!!