Categorie
Lifestyle

Come evitare di svegliarsi stanchi: rimedi per migliorare il riposo

Scopri come evitare la sensazione di svegliarsi stanchi, attraverso questi utili rimedi.

Come evitare di svegliarsi stanchi: rimedi per migliorare il riposo
Ti è mai capitato di svegliarti al mattino e sentirti stanco e spossato, più di quando sei andato a letto?

A volte capita di svegliarsi stanchi e privi di energia: ecco alcuni rimedi per evitare di rimanere tutto il giorno con una fastidiosa sensazione di sonnolenza.

Le cause dietro i disturbi del sonno possono essere diverse: da un periodo stressante al cambio di stagione, fino all’adottare abitudini sbagliate. Scopri cosa fare per caricarti davvero di energia.

Come migliorare il tuo riposo

Come migliorare il tuo riposo

Medita

Quando si è sotto stress, il cervello tende a essere sempre vigile e attento, riposandosi molto poco e lavorando addirittura anche di notte.

Per contrastare questa spiacevole situazione, pratica qualche minuto di meditazione prima di dormire: permette di rilassarsi e scollegare il cervello dalla realtà, prima di godersi un effettivo riposo. In alternativa puoi fare alcuni esercizi di respirazione, che favoriscono la tranquillità e la qualità del sonno stesso.

Pratica un allenamento leggero

Una delle cause da non trascurare è l’attività fisica nelle ore che precedono il dormire. Nonostante sia un’abitudine sana e positiva (articolo energia positiva), che porta numerosi benefici al corpo e alla mente, sottoporre il corpo a uno sforzo fisico poco prima di addormentarsi potrebbe portare a interrompere il sonno durante la notte. Questo accade perché quando il corpo fa sport produce adrenalina, un ormone che dà forza ed energia all’organismo, ma anche ha bisogno di un po’ di tempo per scaricarsi.

Evita quindi il più possibile gli allenamenti serali e non allenarti tutti i giorni. Una soluzione potrebbe essere alternare il proprio abituale allenamento con una seduta di yoga o una camminata all’aperto.

Riduci l’assunzione di alcol e caffeina

Tra le bevande, l’alcol produce numerosi effetti negativi sul corpo. Soprattutto la sera o entro quattro ore prima di andare a letto, bere alcol potrebbe ostacolare la qualità del sonno e le sue funzioni di riposo ristorative.

Un altro nemico del sonno è la caffeina: un uso eccessivo porta a svegliarsi stanchi la mattina seguente a causa di un sonno interrotto e di scarsa qualità. Questa bevanda, infatti, resta in circolazione nel sistema del nostro corpo per molte ore: inevitabilmente, la stanchezza è prevedibile. Quindi, per migliorare il proprio sonno è importante ridurre quantità e frequenza di alcol e caffeina, in particolare nelle ore serali.

Ascolta il tuo corpo

Può sembrare ironico, ma anche dormire troppo può generare sonnolenza. Per evitarlo, la soluzione è ascoltare il proprio corpo: sarà lui stesso a farti capire di quante ore di sonno hai bisogno idealmente.

Condividi con i tuoi amici su: