Categorie
Lifestyle

App per cantare, modificare la voce e duettare a distanza

Se cantare ti aiuta ad affrontare la vita di tutti i giorni una di queste app fa al caso tuo.

App per cantare, modificare la voce e duettare a distanza
Cantare fa bene e lo dimostrano diversi studi. Scopri quale app ti insegna a farlo al meglio ed al massimo del divertimento.

Le app per cantare sono tante. Se ne trovano di professionali così come di più semplici, adatte soprattutto a chi cerca un po’ di evasione dal trambusto della vita quotidiana. Non è un caso che dal 2020 l’utilizzo di queste app sia aumentato esponenzialmente. In fondo siamo un pianeta di talenti nascosti.

App per cantare: duettare a distanza con Smule

“Smule” è tra le prime ad aver spopolato grazie alla sua interfaccia intuitiva dedicata al karaoke. Un volta registrati si avrà accesso alle più grandi hit nazionali ed internazionali e non solo, anche le sigle dei cartoni animati così come le colonne sonore dei film. La cosa più bella di Smule è che ti permette letteralmente di duettare…anche con i tuoi artisti preferiti presenti nel catalogo.

Impara, registra e modifica.

Se invece non ce la si sente ancora di duettare con le star l’app “Learn to sing” fa al caso tuo. Disponibile per iOS e Android permette di allenarti partendo da diversi livelli. Rivelando la tua intonazione l’app segnala dove sbagli ed il modo in cui puoi migliorarti.

“Sing Sharp” invece permette non solo di imparare ed esercitarsi ma offre la possibilità anche di registrarti mentre canti i tuoi pezzi preferiti. I suoi incredibili effetti da studio di registrazione ti faranno sembrare di stare nel celebre studio di Abbey Road, quello dove registrarono i Beatles per intenderci.

Niente a che vedere con i famigerati microfoni karaoke presenti in circolazione anche se questi possono risultare molto divertenti… soprattutto se usati in modo improprio.

Dunque nell’attesa che Instagram includi nella funzione live rooms l’opzione di poter cantare la propria canzone preferita, magari in duetto, non resta che prepararsi e rimettersi a studiare.

Condividi con i tuoi amici su: