Categorie
Artigianato

Arte orafa di Valenza: la tradizione della città dell’oro

Una delle capitali internazionali della gioielleria. Scopri l’antica tradizione di Valenza.

Arte orafa di Valenza: la tradizione della città dell'oro
Il design e la tecnica dell’arte orafa italiana sono ciò che rende famose nel mondo le quattro città dell’oro italiane: Napoli, Vicenza, Valenza e Arezzo. Abili artigiani si tramandano nel tempo tradizione e conoscenza puntando sempre su qualità e innovazione.

L’arte orafa di Valenza è riconosciuta in tutto il mondo. Il pianeta intero guarda l’Italia della tradizione orafa. Dunque non solo Vicenza con i suoi monili, Arezzo con le sue scuole di formazione e Napoli con la sua storia lunga 2000 anni firmano il made in Italy del gioiello.

Arte orafa di Valenza: la città dell’oro.

Valenza è una città piemontese in provincia di Alessandria e la produzione artigianale di gioielli è una tradizione che si tramanda sin dal tardo ottocento.

Nel corso del tempo questa tradizione orafa si è consolidata al punto tale da fare si che quello Valenzano diventasse uno dei distretti dell’oro italiano più conosciti e importanti del mondo.

Il mercato del lusso e la sua industria dunque vedono in Valenza una città punto di riferimento. Ci sono circa 7300 addetti che lavorano nel comparto dell’oro ed il 70% delle pietre preziose importate in Italia passa da qui. Viene poi lavorato, trasformato e rivenduto sopratutto all’estero.

Tradizione e formazione.

Stati Uniti, Giappone, Europa e Medio Oriente. Più di 150 i paesi che apprezzano il made in Italy e l’arte orafa di Valenza. Più di 1500 le imprese che producono gioielli e che puntano su qualità e innovazione del design e delle tecniche di lavorazione e produzione.

Una tradizione lunga più di 150 anni è di sicuro alimentata dalla passione e dalla formazione legata alla produzione del gioiello che a Valenza certo non manca. Sono ben due le scuole specializzate dove i nuovi artigiani orafi apprendono le basi e sperimentano nuovi progetti.

Una di queste è l’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Benvenuto Cellini” l’altra è il consorzio per la formazione professionale “FORAL”. Una unica passione per un’intera città famosa nel mondo grazie agli otto comuni limitrofi che ne hanno fatto la storia. Gli “Archivi Orafi di Valenza” la raccontano online dato che ad oggi manca ancora un vero e proprio museo dedicato.

L’arte orafa non è che uno degli ambiti dell’artigianato. Calzature, moda, design fanno tutti parte di questa “famiglia” che nel corso del tempo cambia, come l’arte e la società, e si rinnova. Un esempio di artigianato 4.0 è quello della statuetta dell’Umarell. Ne abbiamo parlato in “Chi sono gli artigiani digitali: ecco la storia dell’Umarell”.

Condividi con i tuoi amici su: