Categorie
Lifestyle

Festa della donna: le vere origini e storia dell’8 marzo

La festa della donna si celebra l’8 marzo in tutto il mondo: ma quali sono le sue origini?

Festa della donna: origini e storia dell'8 marzo
L’8 Marzo rappresenta un giorno importante per ricordare tutti i traguardi che le donne hanno ottenuto con forza e coraggio.

La festa della donna è un giorno dalle importanti origini, dedicato al ricordo e alla riflessione sulle conquiste politiche, sociali ed economiche del genere femminile. Quindi sarebbe più corretto parlare di giornata internazionale della donna.

La storia della festa della donna risale ai primi del Novecento. Per molti anni la sua origine sarebbe erroneamente risalita ad una tragedia accaduta nel 1908. Questa avrebbe avuto come protagoniste le operaie dell’industria tessile Cotton di New York, rimaste uccise da un incendio. In realtà ce ne fu un altro nella stessa città, avvenuto nel 1911 e dove si registrarono 146 vittime, fra cui molte donne.

I fatti che portarono realmente all’istituzione della festa della donna sono in realtà legati alla rivendicazione dei diritti delle donne, tra i quali quello di voto.

Origini della festa della donna

Festa della donna lotte

Riconosciuta ufficialmente dalle Nazioni Unite nel 1977, la Giornata internazionale della donna emerse per la prima volta dalle attività dei movimenti sindacali all’inizio del ventesimo secolo in Nord America e in Europa.

Il 3 maggio 1908 la socialista Corinne Brown presiedette la conferenza del Partito socialista a Chicago, ribattezzata Woman’s Day. Durante l’incontro si parlò dello sfruttamento dei datori di lavoro nei confronti delle operaie, delle discriminazioni sessuali e del diritto di voto.

Alla fine del 1908 il Partito socialista americano decise quindi di dedicare l’ultima domenica del febbraio del 1909 all’organizzazione di una manifestazione per il voto alle donne.

La prima giornata della donna negli Stati uniti si svolse quindi il 23 febbraio 1909.

Perché proprio l’8 Marzo?

Sebbene la Giornata internazionale della donna iniziò con l’azione del movimento operaio femminile negli Stati Uniti, assunse una forma veramente rivoluzionaria in Russia nel 1917.

A San Pietroburgo, l’8 marzo 1917, le donne manifestarono per chiedere la fine della guerra. In seguito, per ricordare questo evento, durante la Seconda conferenza internazionale delle donne comuniste svoltasi a Mosca nel 1921 si stabilì l’8 marzo come Giornata internazionale dell’operaia.

La festa della donna oggi non rappresenta una mera occasione per regalare cioccolatini, mimose e gioielli, ma un momento importante per ricordare i traguardi che le donne hanno ottenuto con forza e coraggio.

Condividi con i tuoi amici su: