Categorie
Arte

Murales antismog, le opere d’arte che combattono l’inquinamento

I murales sono opere d’arte creative, coloratissime, spesso provocatorie: oggi sono anche antismog.

Murales antismog, le opere d'arte che combattono l’inquinamento
La street art sfida l’inquinamento: ecco cosa sono gli eco-murales.

Realizzati con speciali vernici che assorbono gli agenti inquinanti, i murales antismog sono in grado di combattere l’inquinamento delle città.

In modo simile a quello di un albero o un’area verde, riescono a purificare l’aria che respiriamo, trattenendo le sostanze nocive come il biossido di azoto.

La street art passa quindi dalla denuncia ai fatti, compiendo un’azione concreta per la sua salvaguardia del nostro pianeta e dell’ambiente cittadino.

I più bei murales antinquinamento in Italia

Hunting Pollution

Hunting Pollution

Il murales antismog più grande in Europa si trova in Italia, precisamente a Roma, in uno dei quartieri più trafficati della città.

Il titolo è Hunting Pollution ed è stato inaugurato il 26 ottobre del 2018 dallo street artist milanese Iena Cruz (pseudonimo di Federico Massa). Grande circa 1000 metri quadrati, è in grado di ripulire l’aria come un bosco di 30 alberi. Questo è possibile grazie alla vernice con cui è stato realizzato, Airlite: nata dall’idea di due italiani, a contatto con la luce trasforma gli agenti inquinanti come ossidi di azoto e zolfo, formaldeide, monossido di carbonio e benzene in molecole di sale, depurando l’aria dall’88,8% dell’inquinamento.

Orticanoodles

Orticanoodles

Anche Milano ha i suoi murales antismog, realizzati con la speciale vernice Airlite.

Il duo artistico Orticanoodles (gli street artist Walter Contipelli e Alessandra Montanari) ha dipinto sui muri del tunnel ferroviario di via Ortica un murales dedicato agli alpini tra le due guerre mondiali, che si intitola “Conoscere la guerra per amare la Pace”.

Inaugurato in occasione del centenario degli alpini e della loro adunata nazionale, tenutasi a Milano, fa parte del progetto “Orme – Ortica Memoria”. Un’interessante iniziativa che vuole trasformare il quartiere Ortica nel primo museo in cui la memoria del ‘900 è dipinta sui muri.

IKEA loves eArth

Ikea loves eArth

Anche IKEA ha appoggiato la causa dei murales antismog, creando delle interessanti iniziative per la loro realizzazione. Ad esempio, il progetto Ikea loves eArth ha coinvolto nel giugno 2016 ben 21 street artisti, che hanno realizzato murales antinquinamento in 19 città italiane.

Condividi con i tuoi amici su: