Categorie
Arte

75 anni de Il Piccolo Principe: curiosità di uno dei classici più amati

Il Piccolo principe, capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry, veniva pubblicato esattamente 75 anni fa.

75 anni de Il Piccolo Principe curiosità di uno dei classici più amati
Il Piccolo Principe, il racconto scritto da Antoine de Saint – Exupéry, è un cult senza tempo della letteratura.

Un classico della letteratura non solo dell’infanzia, grazie ai molteplici livelli di lettura e capace di catturare l’interesse di più generazioni, Il piccolo principe compie 75 anni.

Inserito da Le Monde tra i 100 migliori libri del XX° secolo e considerato poi il migliore romanzo francese del 1900, la sua prima versione era in realtà redatta in inglese.

La storia della nascita de Il Piccolo Principe

La storia della nascita de Il Piccolo Principe

Durante la seconda guerra mondiale Antoine de Saint-Exupéry, attivamente impegnato nella Resistenza, si trasferisce negli USA con l’intento di coinvolgere gli americani. A New York frequenta l’editore Eugène Reynald e la moglie. Nel corso di una cena, lo scrittore scarabocchia il personaggio di un ragazzino su un tovagliolo. Quel disegno piace molto all’editore, che gli suggerisce di servirsene per il suo prossimo romanzo.

Ed è così che vede la luce la prima bozza de Il Piccolo Principe, pubblicato in Francia nel 1946 solo a guerra finita, quando il suo autore sarà purtroppo già morto in un incidente aereo.

Un libro letto grandi e piccini, i cui passaggi vengono citati in decine di libri, illustrazioni, canzoni, oltre ad ispirare alcune serie tv e film. Ad esempio Il Piccolo Principe del regista Mark Osborne si ispira sia ai disegni originali in acquarello dell’opera (realizzati dallo stesso Saint-Exupéry) che in stop motion. Si tratta di una rivisitazione del libro, cui rimane fedele più che altro nello spirito.

La trama de Il Piccolo Principe

Diviso in 27 capitoli, racconta la storia di un aviatore in panne. Dopo un atterraggio di fortuna nel Sahara, incontra un piccolo principe proveniente da un paese lontano. Errando di pianeta in pianeta, il bambino ha conosciuto varie persone che ben rappresentano le differenti tipologie umane. Dal businessman che vuole possedere più stelle possibili, al vanitoso che ascolta soltanto chi lo loda. Oppure il bevitore che beve per dimenticare la vergogna dell’essere un bevitore.

Alla fine arrivato sulla Terra, si imbatte, nella sua costante ricerca di stringere amicizia, prima in una volpe, poi nell’aviatore, che è anche il narratore. A lui parlerà del suo pianeta, della rosa di cui si è innamorato e che però ha scelto di lasciare per andare ad esplorare l’universo e del suo desiderio di ritornare.

Condividi con i tuoi amici su: