Categorie
Arte

Camera delle Meraviglie a Palermo: la stanza nascosta nel cuore della città

La storia della Camera delle Meraviglie a Palermo è più unica che rara: scopri la sua particolarità.

Camera delle Meraviglie a Palermo: la stanza nascosta nel cuore della città
La camera delle meraviglie è una misteriosa stanza immersa nel blu, scoperta per caso nel cuore di Palermo.

Nel cuore del centro storico di Palermo, a due passi dal Palazzo dei Normanni, c’è la Camera delle Meraviglie, un luogo in cui il tempo sembra essersi fermato.

Questa stanza racconta una storia fatta di simboli e rituali magici, ma anche di silenzio e spiritualità, ricca di decori arabeggianti in oro e argento su fondo blu.

Nell’estate del 2003 i due giornalisti proprietari dell’appartamento settecentesco, Giuseppe Cadili e Valeria Giarrusso, durante alcune opere di restauro scoprirono questo incredibile tesoro.

Scrostando l’intonaco dal muro danneggiato dall’umidità, si accorsero con grande stupore della presenza di scritte in argento su fondo blu.

Un segreto custodito per intere generazioni e che ancora oggi suscita la curiosità degli studiosi di tutto il mondo.

Una meravigliosa scoperta

Una meravigliosa scoperta

La Camera delle Meraviglie non smette però di stupire. Infatti, qualche tempo fa è stata scoperta una sequenza di note che compongono una melodia celestiale.

Una successione abbastanza semplice, nascosta all’interno di una scritta araba. Le decorazioni sono realizzate con la tecnica della pittura a olio, con l’intento di far durare a lungo, quasi in eterno, l’opera.

Questa stanza unica al mondo attira visitatori ed escursionisti da tutte le nazioni e dimostra come la Sicilia sia stata, e lo è ancora oggi, un crocevia di popoli e culture che hanno contrassegnato la sua storia.

Un segreto ancora nascosto

Un segreto ancora nascosto

Ancora oggi non si sa con precisione a cosa servisse. Si è ipotizzato fosse la casa di un mercante, un luogo adibito alla preghiera o al relax. Secondo l’Istituto di Lingue Orientali e Asiatiche dell’Università di Bonn potrebbe trattarsi di una camera magica dove si svolgevano riti iniziatici legati alla massoneria. In ogni caso le sue origini rimangono ancora un mistero.

La Camera delle Meraviglie è stata trasformata dai proprietari in una casa museo e si può visitare previo appuntamento.

Condividi con i tuoi amici su: