Categorie
Tecnologia

Cuffie che purificano l’aria: scopri le Dyson Zone

Le cuffie Dyson Zone purificano l’aria e annullano i rumori indesiderati: ecco come funzionano.

Cuffie che purificano l’aria:scopri le Dyson Zone
Dyson Zone purifica l’aria che respiri mentre sei in movimento: l’azienda entra nel mondo delle tecnologie indossabili.

Dyson ha annunciato le Dyson Zone, che integrano l’esperienza dell’azienda nella purificazione dell’aria ad un set di cuffie Bluetooth con eliminazione del rumore.

Un prodotto indossabile dal design quasi fantascientifico, destinato agli abitanti delle città che vogliono ridurre l’inquinamento dell’aria.

Questo set di cuffie grandi e morbide fornisce aria purificata alla bocca e al naso combattendo allo stesso tempo l’inquinamento acustico, grazie ad una speciale tecnologia di cancellazione attiva del rumore.

Purificare l’aria con stile

L’ingegnere capo Jake Dyson ha dichiarato che l’inquinamento atmosferico, ormai divenuto un problema globale, ci colpisce ovunque andiamo. Nelle nostre case, a scuola, al lavoro e in viaggio, a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici o privati. A differenza delle mascherine, la Dyson Zone fornisce aria fresca senza toccarti il ​​viso.

Il prodotto ha impiegato sei anni e 500 prototipi per svilupparsi nella sua forma finale. Sebbene siano un paio di cuffie piuttosto pesanti, questo modello tenta di bilanciare il peso in modo uniforme sulla testa.

Come funzionano le cuffie Dyson

Come funzionano le cuffie Dyson

L’aria viene aspirata attraverso i filtri e pulita dal 99% delle particelle fino a 0.1 micron. Queste includono pollini, batteri e polvere, nonché inquinanti gassosi come zolfo o biossido di azoto. L’aria filtrata viene quindi spinta all’interno di una visiera, posta proprio davanti alla bocca e al naso senza entrare in contatto con la pelle.

Le cuffie hanno dei sensori che rilevano la velocità con cui si muove chi le indossa, regolando automaticamente il flusso d’aria in tre livelli di intensità. Un sensore della qualità dell’aria nel padiglione sinistro monitora i livelli d’inquinamento in tempo reale inviando i dati a un’app sul telefono, che avvisa quando sostituire i filtri, inclusi quelli FFP2.

Ascoltare la musica, senza distrazioni

Nello stesso momento, la tecnologia di cancellazione attiva del rumore, simile a quella utilizzata da Bose e Sony, utilizza dei microfoni per monitorare i suoni esterni e rimuoverli tramite le onde sonore riprodotte nei padiglioni auricolari. Le cuffie possono essere utilizzate anche senza purificazione per circa 40 ore consecutive e dovrebbero essere messe in vendita nell’autunno 2022.

Condividi con i tuoi amici su: