Categorie
Tecnologia

E-Bike Vintage: moto anni 50′ trasformate in biciclette

Alcuni dei grandi classici italiani del motociclismo diventano bici a batteria. Scopriamo l’opera di Gabriele Ranzini.

E-Bike Vintage: moto anni 50' trasformate in biciclette
Uno dei modelli di motocicletta “convertito” in e-bike da Gabriele Ranzini.

Quella delle E-bike vintage non è solo una moda bensì un modo sostenibile di muoversi a misura d’uomo e con un stile retrò.

E-Bike Vintage: Gabriele Ranzini

Quella di Gabriele Ranzini è la storia di un uomo che all’età di 52 anni rimette in ciclo la sua passione recuperando e trasformando le più belle motociclette degli anni 50 per trasformarle in bici elettriche.

Non solo una semplice aggiunta di batteria e qualche ritocco qua e la, bensì una vera e propria rimessa a nuovo e a norma per le esigenze del nuovo secolo.

Dalle componenti meccaniche alle cromature, dai nuovi dettagli di stile fino ad arrivare alla verniciatura che riprende proprio i colori dell’epoca.

E-Bike Vintage: moto anni 50' trasformate in biciclette
L’Aquilotto Bianchi è il primo modello di ciclomotore sul quale Ranzini ha effettuato la sua prima opera di restauro e modifica.

Guzzino, Aquilotto, Garelli Paperino.

I modelli restaurati dal re-inventore della motocicletta anni 50 sono diversi e sono tutti italiani. Ranzini modifica il telaio per aggiungere la nuova componentistica (il motore elettrico) e cercando di alleggerire il più possibile il telaio della moto che non deve superare i 28 kg.

Da grandi classici della storia del motociclismo italiano ad e-bike vintage, superdotate e super moderne. Batterie Samsung, luci a led, grandi ruote e componenti di lusso che vanno dalla sella in pelle Brooks al cambio Shimano o Campagnolo, caratterizzano la dotazione.

E-Bike Vintage made in Albairate.

Dunque ogni bici è lavorata e rielaborata avendo cura di ogni minimo dettaglio ed è per questo che, come dice Ranzini, dietro ogni bici ci sono circa novanta ore di lavoro.

E-Bike Vintage: moto anni 50' trasformate in biciclette
Guzzi, Garelli, Motom sono alcuni dei nomi che hanno fatto la storia del motociclo italiano re-inventati dall’officina di Ranzini made in Albairate (MI)

Ricostruite ad Albairate (uno dei comuni più virtuosi per quello che riguarda il riciclo) le e-bike di Gabriele hanno un prezzo in linea con l’ingegno e l’artigianalità che le contraddistingue. 7200 è il prezzo di partenza per portarci a casa un pezzo davvero unico.

Ma l’eco sostenibilità non è l’unica cosa che ci apprestiamo a far entrare nelle nostre vite. Anche il mercato si sta muovendo verso le nuove esigenze dettate dai tempi e da quelli che sono i comportamenti dei consumatori. L’era del phygital è ormai arrivata.

Condividi con i tuoi amici su: