Categorie
Moda

Fashion Research Italy, il polo dedicato allo sviluppo della moda

Supportare lo sviluppo della moda Made in Italy: è questo l’obiettivo del polo Fashion Research Italy.

Fashion Research Italy, il polo dedicato allo sviluppo della moda
Fashion Research Italy si candida a diventare il punto di riferimento per creativi e PMI in cerca di nuovi linguaggi per la moda.

Nata nel 2015 nel cuore della Fashion Valley a Bologna, la Fondazione Fashion Research Italy è un ente no profit costituito dal cav. Alberto Masotti, presidente del gruppo La Perla.

Un polo didattico, espositivo e archivistico dedicato alla formazione, all’innovazione e alla valorizzazione del fashion, settore chiave del sistema economico-produttivo.

La manifattura e il sapere artigianale devono necessariamente cogliere nuove opportunità di crescita attraverso formazione, memoria, innovazione, ricerca e internazionalizzazione: la moda diventa così 4.0.

Tradizione e ricerca come fondamento dell’evoluzione

Tradizione e ricerca

La FRI è anche un luogo in cui valorizzare la memoria delle eccellenze manifatturiere protagoniste della storia della moda italiana. Un polo dedicato alla ricerca e allo sviluppo, con lo scopo di valorizzare attraverso le nuove leve (e le nuove tecnologie) l’eredità e la storia dello stile che ha fatto grande il design italiano, proiettandolo nel futuro.

La passerella multimediale di Samsung

La fondazione bolognese si candida quindi a diventare il punto di riferimento per creativi e PMI in cerca di nuovi linguaggi per la moda.

A partire da quelli digitali, rappresentati nel centro da un’installazione composta da 21 mila led e dalla passerella multimediale allestita da Videoworks in collaborazione con Samsung. Qui otto monitor OH85F da 85 pollici accolgono il visitatore proiettandolo in una fuga prospettica sulla quale prendono vita le creazioni di stile. I monitor, installati in modalità portrait, sono infatti posizionati per essere visibili al visitatore come un unico lungo schermo da 16 milioni di pixel, immergendolo nell’esperienza di assistere alle sfilate virtuali allestite nel centro come se fosse un vero defilé.

Dai progetti condivisi on line alla capacità della struttura di porsi come una vera e propria fucina di contenuti e di sfilate virtuali, questo polo traghetta le realtà del territorio, e non solo, nell’Industria 4.0.

Condividi con i tuoi amici su: