Categorie
Lifestyle

Libroterapia: perché leggere libri aiuta il tuo benessere

In cosa consiste la libroterapia e quali sono i suoi benefici?

Libroterapia: perché leggere libri aiuta il tuo benessere
Con la libroterapia è possibile conoscersi meglio e lavorare sul proprio benessere psicologico.

Con il termine libroterapia o biblioterapia si intende la ricerca del benessere psicologico attraverso la lettura di libri. Leggere un testo e condividere il senso personale ricavato permette, infatti, di avviare un vero e proprio percorso di benessere.

Storia della biblioterapia

Storia della biblioterapia

Le radici della libroterapia affondano nell’antica Grecia: illustri pensatori come Aristotele sostenevano che la letteratura avesse effetti di guarigione. In seguito anche gli antichi romani riconobbero l’esistenza di un rapporto tra medicina e lettura e lo sviluppo di questa tecnica è proseguito fino al XVIII secolo, quando in Europa le biblioteche entrarono a fare parte degli ospedali psichiatrici.

Nel 1937, W.C. Menninger, dopo aver prescritto ai pazienti della clinica in cui lavorava la lettura di romanzi nell’ambito del trattamento di diversi disturbi psichici, inserì la libroterapia nel suo trattato di psichiatria.

Negli Stati Uniti, in Inghilterra e in Europa in generale, la biblioterapia è più diffusa da più lungo tempo che in Italia. Questa non si limita soltanto al trattamento dei disturbi: tutti noi, anche nei nostri momenti di maggior serenità, ci poniamo domande su molteplici aspetti della nostra vita e della nostra relazione con gli altri. I libri forniscono grandi spunti di riflessione e di confronto.

Quali libri si usano nella libroterapia?

Quali libri si usano nella libroterapia?

Tutti: romanzi di ogni genere, biografie, poesie, racconti. Non ci sono libri adatti e libri non adatti, tutto dipende dal testo che in quel momento può generare una riflessione interiore.

L’iniziativa della farmacia di Viareggio

In occasione della Giornata mondiale del libro UNESCO, la d.ssa Francesca Marchetti, titolare della Farmacia Buon Consiglio di Viareggio e il dr. Gianni Ricci hanno avviato un’iniziativa concreta di promozione della lettura.

Questa farmacia infatti, in collaborazione con l’Accademia dei Farmacisti, ha ristampato la versione originale de Alice nel Paese delle Meraviglie per proporlo ai suoi clienti ad un prezzo simbolico di un euro, così come altri libri.

Insieme a melatonina e valeriana, la d.ssa Marchetti prescrive infatti la lettura di qualche pagina prima di dormire. Questo in modo da aiutare il corpo a passare dolcemente dalla attività al rilassamento ed abbandonare il senso di inquietudine, spesso riscontrato in questi ultimi anni.

La farmacia Buon Consiglio non è nuova a queste iniziative. A Natale 2020 ad esempio, ha promosso un concorso letterario aperto a tutti intitolato Il natale che vorrei.

Condividi con i tuoi amici su: