Categorie
Moda

Sfilate cruise: le pre-collezioni tornano a viaggiare per i mari del mondo

Dopo un anno pandemico torna lo spettacolo delle pre-collezioni. Ischia, Atene ed il mediterraneo.

Sfilate cruise: le pre-collezioni tornano a viaggiare per i mari del mondo
La sfilata cruise è la collezione che anticipa quella di “primavera-estate”. Definita ormai “precollezione” oppure “resort”, la si vede in passerella già a maggio dell’anno precedente e compare nelle vetrine agli inizi dell’inverno con i modelli che andranno di moda nei mesi caldi a seguire.

Le sfilate cruise possono essere chiamate in molti modi. Resort, pre, holiday sono termini che identificano le pre-collezioni che solitamente vengono svelate tra maggio e giugno.

Sfilate cruise: una sfilata dedicata.

Le settimane della moda di New York, Londra, Milano e Parigi ed il loro ritmo frenetico concedono 15 minuti di gloria ai brand in sfilata. La miriade di giornalisti, buyer, influencer e tutto il “circo della moda” al seguito non hanno molto tempo per godersi le creazioni degli stilisti.

Dunque una sfilata cruise è quello che ci vuole. Una meta suggestiva ed esclusiva quanto i suoi invitati permette così agli stilisti di fidelizzare e avere tutta l’attenzione di un pubblico ristretto e con esigenze specifiche.

Sfilate cruise: le pre-collezioni tornano a viaggiare per i mari del mondo

Sfilate cruise: The show must go on.

Quella delle sfilate cruise è un’operazione sia di mercato che di spettacolo e questo spettacolo ricomincia dopo un anno di pandemia per l’estate 2021.

Max Mara presenterà la sua pre-collezione nella cornice di Ischia, Dior tra gli echi del passato culla dell’occidente di Atene e Chanel nell’antro di Carrières de Lumières nel villaggio di Les-Baux-De-Provence.

Sfilate cruise… si ma in sicurezza.

Ovviamente questi eventi sono organizzati nel rispetto delle normative anti-covid presenti in tutto il globo. Le sfilate avranno presenze limitate e soprattutto si svolgeranno per lo più in live streaming.

Scelte dettate dal periodo nero firmato dal virus che però sembra non avere intaccato la voglia di fare dei brand più “blasonati”, sempre più consapevoli delle nuove necessità del pianeta.

Quello di una moda sostenibile è l’obbiettivo che di fatto si sono posti le grandi firme ma soprattutto i brand emergenti, molti quelli legati proprio alla generazione Z.

Quindi tutti pronti a salpare con stile per un giro del mediterraneo in sicurezza e avendo cura di rispettare il prossimo ed il pianeta.

Condividi con i tuoi amici su: