Categorie
Arte

Street Art Milano: Apre l’ufficio arte negli spazi pubblici

Street Art, installazioni e performance possono essere ora proposte direttamente dal sito del comune.

Street Art Milano: Apre l'ufficio arte negli spazi pubblici
“Anthropoceano” è il murales “mangia smog” realizzato da Iena Cruz a Lambrate. Un esempio di come la street art sia altamente considerata dal comune di Milano.

La street art a Milano non solo è sempre stata supportata dallo stesso comune ma dal 2020 viene anche incentivata.

Street Art Milano: Ufficio arte spazi pubblici.

L’ufficio arte negli spazi pubblici nasce con lo scopo di semplificare la burocrazia per quegli artisti che volessero proporre le loro opere ideate e realizzate negli spazi pubblici all’interno del comune di Milano.

A capo dell’ufficio troviamo Marina Pugliese, ex direttrice del polo dei musei di arte moderna e arte contemporanea di Milano come il Museo del Novecento, Gam e Mudec.

Una direzione che fa intuire che tipo di artisti e di opere il comune di Milano voglia per la sua città. Dunque un ‘arte pubblica che non solo da il suo contributo alla qualità della vita nei quartieri, ma che funge anche da strumento di coesione per la collettività.

Street Art Milano: Apre l'ufficio arte negli spazi pubblici
“Il muro della giustizia” degli Orticanoodles in zona dell’ortica a Milano.

Muri Liberi.

Esiste anche una sezione dedicata ai Muri Liberi. Sono 100 in 70 zone della città sui quali gli artisti sono liberi di esprimersi. Un progetto volto a riqualificare alcune aree cittadine mixando creatività e partecipazione.

Dai muri di recinzioni, ai cavalcavia fino ad arrivare ai sottopassi di proprietà del comune o di enti e società che hanno aderito a questa iniziativa. L’elenco dei “muri liberi” è consultabile sulla mappa fornita sul sito del comune di Milano.

Ufficio arte spazi pubblici Milano: Street Art e non solo…

A Milano la street art cresce al pari dei grattacieli. Questa iniziativa del comune oltre a regolamentare detta anche il canone estetico della città.

Opere come quelle del collettivo Orticanoodles nella zona dell’Ortica, così come il murales mangia smog “Anthtropoceano” di Iena Cruz in quel di Lambrate sono degli esempi.

Ma esistono molti artisti che non si occupano solo di Murales. L’ufficio arte spazi pubblici di Milano è rivolto anche alle installazioni, ai monumenti e alle performance artistiche.

Per concludere il comune di Milano non è nuovo ad iniziative atte a muovere la comunità. Un esempio è anche il portale di Stradarte dedicato agli artisti di strada ma si sa che Milano è anche la città della moda. Numerose modelle e fotografi hanno scattato in questa città. Anche il maestro dell’erotismo Helmuth Newton.

Condividi con i tuoi amici su: