Categorie
Tecnologia

Wikipedia: la storia di come è nata l’enciclopedia libera

Tempo di lettura: 2 minuti

Scopri la storia di Wikipedia e perché è diventata l’enciclopedia più vasta al mondo.

Wikipedia: la storia di come è nata l'enciclopedia libera
Fondata più di 20 anni fa, oggi Wikipedia è una delle enciclopedie online più famose, amate e consultate al mondo.

Wikipedia è la più ampia opera enciclopedica mai scritta e uno dei dieci siti più visitati al mondo: ecco la sua storia.

Lanciata da Larry Sanger e Jimmy Wales, l’enciclopedia online vede la luce nel 2001. Oggi conta più di 55 milioni di voci in oltre 300 lingue: un patrimonio che l’ha portata a diventare la più vasta opera enciclopedica al mondo.

Il primo progetto: Nupedia

L’obiettivo iniziale era quello di creare un’enciclopedia online le cui voci erano scritte da volontari esperti attraverso uno specifico processo di revisione, dunque non aperto alle modifiche pubbliche. Il 9 marzo del 2000, nasce così Nupedia, dalla società Bomis. È proprio all’interno del sito Nupedia.com, che nasce un nuovo strumento: Wikipedia, un’idea che prenderà presto il sopravvento.

Origine del nome Wikipedia

Il nome scelto per quest’enciclopedia rivoluzionaria significa “cultura veloce“. Nasce dall’unione del termine hawaiano “wiki”, che significa “veloce”, con il suffisso di origine greca “-pedia” (formazione).

Al contrario di Nupedia, in questa sezione tutti gli utenti possono intervenire sulle voci e modificarle: un’intuizione folle che ha messo però il turbo al suo sviluppo.

La storia del successo di Wikipedia sul web

La storia del successo di Wikipedia sul web

La prima versione autonoma nasce ufficialmente il 15 gennaio 2001 con il sito Wikipedia.com. L’edizione originaria è in lingua inglese e nel corso dell’anno si sviluppano le edizioni in francese, tedesco, catalano, spagnolo, svedese, portoghese e, a fine anno, italiano.

Dopo 12 mesi di vita l’enciclopedia conta già quasi 20mila voci, su 18 edizioni in lingue differenti, che arriveranno a 161 alla fine del 2004. Nel frattempo, fallisce il progetto di Nupedia e chiude definitivamente nel 2003, a causa dei complicati processi di revisione che avevano permesso di pubblicare solo 24 voci.

Oggi la Wikimedia Foundation, associazione detentrice di tutti i diritti, ha dato vita a numerosi progetti complementari come Wikizionario, Wikibooks e Wikiquote. Esiste anche una rete di associazioni nazionali nate per contribuire alla gestione dell’enorme flusso che ha generato il progetto. L’obiettivo era quello di distribuire un’enciclopedia libera di alta qualità a ogni singola persona al mondo nella sua propria lingua.

Un’enciclopedia da record

Lo sviluppo dell’enciclopedia libera è stato esponenziale. Nei primi due anni cresce alla velocità di centinaia di nuove voci al giorno, mentre nel 2004, si contano già un milione di voci. Nel 2007 Wikipedia diventa ufficialmente la più vasta enciclopedia mai scritta, superando l’enciclopedia Yongle (1407), che aveva detenuto il primato per ben 600 anni.

Condividi con i tuoi amici su: